Ultima modifica: 24 Giugno 2019

I laboratori PON nel nostro Istituto Comprensivo

Tra il precedente e il presente anno scolastico sono state svolte le attività laboratoriali previste dal Progetto Fondi strutturali europei – Programma Operativo nazionale (PON) “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014 – 2020. Asse I – Istruzione- Fondo Sociale Europeo (FSE). Obiettivo specifico 10.2 – “Miglioramento delle competenze chiave degli allievi – competenze di base”, 10.2.2 Azioni di integrazione e potenziamento delle aree disciplinari di base, 10.2.2A Competenze di base, rivolti agli alunni dell’intero Istituto Comprensivo.

I laboratori hanno coinvolto gli alunni della scuola dell’Infanzia, della Primaria e della Secondaria di primo grado. Qui di seguito i contributi delle diverse attività svolte e le fotografie scattate.

PON INFANZIA

“Suoni e dintorni” è stato il progetto PON destinato alla Scuola dell’Infanzia Agazzi da fine marzo a fine giugno 2018.

Due gruppi di oltre 20 bambini, di 4 e 5 anni, hanno giocato con la musica per un totale di 60 ore, con incontri a cadenza settimanale o bisettimanale, esplorando il mondo dei suoni sotto vari aspetti per cercare di percepirne gli emozionanti segreti che vi si celano.

Giochi, racconti, canti, danze, movimenti corporei espressivi, improvvisazioni strumentali ed esecuzioni orchestrali hanno dato modo ai giovani musicisti di scoprire la magia dell’ascolto e della pratica musicale attraverso un’insostituibile esperienza di gruppo.

Si sono infatti proposte attività ludiche volte a sperimentare le varie componenti della musica: il ritmo, la melodia, l’intensità, la velocità, la durata, il timbro; fino a creare una vera e propria orchestra.

Alcuni personaggi “ritmici” sono stati una presenza costante a tutti gli incontri e, alla fine, ne è uscita una simpatica storia mimata e cantata, che è stata poi rappresentata graficamente in un volumetto tutto “fatto da noi”.

Al termine del percorso i bambini hanno offerto ai genitori una “lezione aperta”, in cui hanno voluto proporre le attività considerate le più divertenti. Ovviamente… grande successo di pubblico!

L’infaticabile collaborazione tra la docente esperta, Alessandra Ugazio, docente nella scuola secondaria dell’Istituto, e il tutor Laura Marchesi, docente nella scuola dell’infanzia Agazzi, ha senza dubbio assicurato la buona riuscita del progetto PON, che, tra l’altro, ha avuto un costante ed altissimo livello di partecipazione: la maggior parte dei bambini infatti è sempre stata presente e le assenze si sono rivelate davvero sporadiche e saltuarie.

PON SCUOLA PRIMARIA ITALIANO COME L2

A partire dal mese di gennaio 2019 fino ad aprile, presso la Scuola Primaria “E. de Amicis”, è stato svolto il modulo PON sulle competenze di base – Diventare i cittadini di domani – “Digital storytelling: raccontiamo il mondo a modo nostro”.

Il modulo ha coinvolto 25 alunni di diversa nazionalità frequentanti le classi terza, quarta e quinta. I contenuti proposti alla classe hanno riguardato attività volte a sviluppare le competenze in italiano L2 a vari livelli anche con l’apprendimento dei linguaggi specifici delle varie discipline. Tutti i bambini hanno sempre partecipato attivamente attraverso un apprendimento di tipo cooperativo sia in gruppo sia in peer to peer, per consentire il superamento delle difficoltà linguistiche.

Nella classe è stato raggiunto un livello di socializzazione tale da superare le difficoltà di inserimento/integrazione dovute alla presenza di bambini di età, classe e nazionalità diversa. Sia l’esperta, maestra Cristina Staurenghi, che la tutor, maestra Paola Carotti, hanno potuto osservare, rispetto al livello di partenza un incremento del grado di socializzazione tra i pari, un miglioramento della competenza linguistica  e della qualità del contenuto linguistico adottato. La presenza della figura aggiuntiva, Jean Sossou, madrelingua francese ma poliglotta, ha contribuito con interventi individuali su alcuni contenuti specifici.

Il lavoro svolto è stato poi presentato ai genitori e alle altre insegnanti.

PON SCUOLA SECONDARIA SCIENZE

“Disturbi alimentari? NO, grazie! Meglio una sana alimentazione”

La docente esperta, professoressa Chiara Carnesecchi, ha affrontato i seguenti contenuti: i principi nutritivi, il rapporto tra alimentazione, attività fisica e salute dell’uomo in chiave ludico – interattiva.

Gli obiettivi raggiunti sono stati: l’acquisizione della consapevolezza che il benessere fisico e psichico può essere raggiunto attraverso abitudini di vita corrette, ma in primis con un’adeguata alimentazione.

L’intervento della figura aggiuntiva, il medico Achille Saracco, è stata finalizzato alle informazioni sulla prevenzione delle più importanti malattie legate all’alimentazione e ai disturbi alimentari (es: anoressia, bulimia, obesità, celiachia, intolleranza al lattosio, gotta, cirrosi epatica, gastroenterite). Per ognuna sono stati trattati la sintomatologia, eziologia, diagnosi e terapia.
Al termine degli incontri frontali è stato proposto un gioco di ruolo in cui alcuni allievi interpretavano i pazienti e i compagni dovevano scoprire la patologia dell’allievo-paziente grazie a indizi legati ai sintomi e agli esami diagnostici.

Da parte degli alunni c’è stata una risposta positiva sia per aver soddisfatto molte loro curiosità sia per l’approccio ludico- interattivo delle attività proposte.

La partecipazione di ogni alunno è stata costruttiva e proficua; ciò ha permesso di giungere all’elaborazione di un racconto finale, attraverso la metodologia del Digital Storytelling.  Il racconto si è svolto attraverso la messa in scena di drammatizzazioni con gli alunni-attori che interpretavano persone in situazione di malattia e medici o infermieri che contribuivano alla diagnosi e alla prognosi.

Il tutto è stato presentato ai genitori e docenti presenti all’incontro finale.

PON DI MATEMATICA

“Competiamo in Matematica!”

Nelle attività laboratoriali di Matematica si è cercato di sviluppare nei ragazzi alcune competenze trasversali a tutte le disciplina, dalla comprensione al ragionamento logico.

In particolare, la docente esperta, dottoressa Serena Galasso, ha trattato argomenti come la media, l’istogramma, i codici informatici che posso avere utilità e riscontro nella vita di tutti i giorni. Ha cercato di far sviluppare ai ragazzi un maggior giudizio critico all’interno delle attività matematiche svolte, di far comprendere ciò che stanno facendo e non solo imparare una mera procedura.

Gli alunni hanno lavorato sulla capacità logica e sulla comprensione del testo, su una lettura attenta cercando di mettere delle piccole basi per renderli, un domani, dei cittadini attenti a tutto ciò che ascoltano e leggono.

I ragazzi hanno partecipato in modo costante e partecipato, usando metodologie che richiedevano appunto un loro coinvolgimento attivo e dando ognuno un loro contributo.

Sono stati usati sia la lavagna interattiva multimediale (LIM) sia il pc, per ricerche internet e hanno utilizzato Word ed Excel, per tabelle e grafici. Infine è stata l’applicazione BookCreator per la creazione di un ebook, prodotto finale, da parte di ciascun alunno, che li ha portati costantemente ad analizzare, scegliere, raccontare quanto prima vissuta nell’esperienza laboratoriale. È stato infine preparato un ebook conclusivo con il contributo di ciascun alunno ed è stato presentato dagli alunni stessi ai genitori.

PON DI ITALIANO

“Diffondiamo le nostre idee, imparando a parlare in pubblico”

Il laboratorio ha coinvolto alcuni alunni delle classi terze impegnati nella realizzazione di un progetto finalizzato all’acquisizione delle competenze riguardanti la capacità di parlare in pubblico.

Tre fasi hanno caratterizzato il corso: 1) la scelta da parte di ciascun alunno di un argomento di interesse personale; 2) la selezione e 3) la rielaborazione delle informazioni acquisite e la loro esposizione, grazie anche alla presenza di una figura aggiuntiva esperta di TED-talking che ha sviluppato con i ragazzi le modalità più adatte al coinvolgimento del pubblico con cui hanno anche interagito.

Si è trattato di un progetto che ha avuto, inoltre, come finalità, la preparazione degli alunni all’esame conclusivo del primo ciclo di studi che prevede, come novità introdotta dal MIUR, proprio l’esposizione orale di preciso argomento.

L’esperta, professoressa Chiara Bravo, durante le prime lezioni ha proposto la visione di video di vario genere utili alla comprensione del tipo di prodotto finale che avrebbero dovuto realizzare. La figura aggiuntiva, Marco Cigolotti, ha potuto seguire individualmente gli studenti per farli esercitare nell’esposizione orale.

Gli alunni hanno utilizzato le risorse informatiche presenti in istituto. Hanno lavorato autonomamente al computer, realizzando prima testi in Word, trasformati poi in interessanti elaborati in Power Point, presentati al pubblico durante l’esposizione degli argomenti.

PON DI FRANCESE

“Français, langue vivante”

In questo laboratorio di lingua francese, gli OBIETTIVI DIDATTICI sono stati:

  • Ascolto di testi funzionali
  • Comprensione orale di testi funzionali
  • Comprensione scritta di testi funzionali
  • Produzione scritta
  • Interazione orale
  • Produzione orale

Gli alunni, attraverso giochi di gruppo e role-playing hanno imparato a conversare su contenuti scelti da loro e hanno potuto produrre dei brevi romanzi fotografici.

Gli studenti hanno potuto anche lavorare al computer per editare le fotografie dei fotoromanzi, potenziando così le competenze digitali.  Grazie alla costante sollecitazione della docente esperta madrelingua Kiara Clanche, gli alunni hanno messo in scena ambientazioni di vita reale in francese, esibendosi anche davanti alle famiglie e ai docenti.

La presenza della figura aggiuntiva madrelingua, Jean Sossou, ha consentito agli alunni con più difficoltà di recuperare le basi necessari allo svolgimento del lavoro con il resto del gruppo.

Tutti hanno partecipato con costanza ed interesse e hanno fatto progressi, divertendosi e mostrando la maturità richiesta al termine del lavoro.